Flash

Frattini commissario Ocse per la Transnistria

L’Italia ha assunto la presidenza dell’Osce e il ministro degli Esteri Angelino Alfano ha nominato Franco Frattini, già due volte ministro degli esteri italiano e vicepresidente della Commissione europea e commissario per la giustizia, rappresentante dell’Osce stessa per la soluzione del conflitto in Transnistria.

“Ho accettato questa posizione per rafforzare la stabilità e la sicurezza dell’Europa nel quadro della presidenza italiana dell’Osce, ho ottime relazioni con le autorità russe, che hanno indubbiamente svolto un ruolo fondamentale nella soluzione (del conflitto) in Transnistria” ha dichiarato Frattini, esprimendo l’auspicio di avere presto conversazioni telefoniche e contatti diretti con i rappresentanti russi, tra cui il ministro degli Esteri Sergei Lavrov. A giudizio di Frattini potrebbero essere raggiunte soluzioni per almeno due questioni delicate sul tavolo delle trattative: le targhe delle auto della Transnistria e la libertà di movimento. Per le prime, Frattini ha proposto il modello italiano applicato alla provincia autonoma di Bolzano: “Il simbolo di questa regione appare sui piatti delle macchine registrate in quella provincia. Un tale simbolo della Transnistria potrebbe apparire sulle auto moldave e quindi essere riconoscibile ai cittadini”.

Mostra altro

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.