Flash

La Commissione Ue vuole rinnovare l’accordo col Marocco, ma c’è un ricorso

La Commissione europea non smetterà di lavorare a un nuovo accordo di pesca col Marocco, nonostante un parere giuridico sostenuto davanti alla Corte di giustizia dell’Ue giudichi invalido l’accordo esistente perché viola i diritti delle persone del Sahara occidentale. «L’Ue ha violato l’obbligo di rispettare il diritto del popolo del Sahara occidentale all’autodeterminazione».

La commissione Ue ha comunque chiesto al Consiglio, in rappresentanza degli Stati membri, l’incarico di avviare un nuovo accordo di pesca con il Marocco. L’attuale patto quadriennale – che permette a 120 navi di 11 paesi dell’Ue di pescare al largo della costa contesa – scade a luglio. Siglato nel 2013, l’attuale accordo costa all’Ue circa 40 milioni di euro l’anno in termini di accesso, sostegno al settore della pesca marocchino e onorari degli armatori.

«È nostra volontà non solo preservare la relazione privilegiata che condividiamo, ma anche rafforzarla», ha affermato un portavoce della Commissione.

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.