Europa

Norme più restrittive per la pesca nella Ue

Il Parlamento europeo ha approvato nuove regole su modalità, località e tempi per la nell’Ue e sollecitato la messa al bando la pesca con impulsi elettrici.
Le nuove regole – che aggiornano oltre 30 regolamenti – stabiliscono un quadro comune su attrezzi e metodi di pesca, dimensioni minime autorizzate delle catture e limitazioni alla pesca in determinate zone o in periodi specifici. Includono anche misure per adattarsi alle esigenze di ciascun bacino.
La sessione plenaria ha anche approvato un emendamento che chiede il divieto totale della cosiddetta pesca elettrica, che utilizza impulsi elettrici per trascinare il pesce dai fondali marini alle reti.
Tra le misure che hanno ottenuto l’appoggio del Parlamento europeo figurano il divieto di determinati attrezzi e metodi di pesca (come esplosivi, sostanze tossiche, martelli pneumatici e proiettili, oltre all’elettricità), restrizioni generali per l’uso di attrezzi trainati e reti fisse, specificazione delle specie di pesci, crostacei e molluschi la cui pesca è vietata, limitazioni alla cattura di mammiferi marini, uccelli marini e rettili marini, con disposizioni speciali sugli habitat particolarmente vulnerabili, divieto di pratiche quali la “selezione qualitativa”, che comporta il rigetto di pesci a basso prezzo soggetti a limiti di cattura, sebbene possano essere stati sbarcati legalmente, al fine di massimizzare il valore delle catture.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.