Flash

Anche i veterinari invocano riforme, della disciplina degli animali

Il caso Grum, il presunto ibrido pericoloso fra un Caracal e un gatto domestico, ha offerto il destro a Igor Pelizzone, presidente della Società Italiana Veterinari Animali Esotici (SIVAE), di definire la normativa vigente (del 1992) «inadeguata per gli ibridi e anche a garantire il benessere degli animali sequestrati» e di chiedere di «dare alla valutazione del Medico Veterinario un ruolo centrale nel decidere le sorti dei soggetti sequestrati in modo da poter garantire il miglior trattamento possibile agli stessi».

«Abbiamo assistito all’ennesimo sequestro di un animale a tutti gli effetti d’affezione, ma considerato dalla legge pericoloso e di cui, pertanto, la detenzione è vietata nel nostro Paese – dichiara il Presidente Pelizzone. “Ma non di rado -aggiunge- si è in presenza di esemplari ibridi F4 (incroci nati in cattività per quarta generazione) regolarmente acquistati e di cui è legittima la detenzione».

Grum è stato ricoverato presso una clinica veterinaria dove sono state appurate le sue buone condizioni cliniche e la relativa mansuetudine in un soggetto molto legato alla sua proprietaria e sofferente la privazione del suo ambiente familiare e la condizione di sequestrato. Secondo il presidente di Sivae «questo caso pone in evidenza il problema, più generale, del ricollocamento degli animali posti sotto sequestro, uno dei punti chiave per la salvaguardia del benessere animale e nel contempo come la valutazione dei Medici Veterinari costituisca un elemento determinante per garantire la salute sia fisica che psicologica degli animali».

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.