Flash

Anche a Bruxelles scatta la ‘sindrome Goldman Sachs’

L’ex capo della Commissione europea, José Manuel Barroso, ha esercitato pressioni sull’attuale commissione per conto di Goldman Sachs, secondo quanto sostiene uno dei vicepresidenti della Commissione, Jyrki Katainen, responsabile dell’occupazione e della crescita. «Ho incontrato il signor Barroso di Goldman Sachs al Silken Berlaymont Hotel di Bruxelles il 25 ottobre 2017. Il Presidente Barroso e io eravamo gli unici partecipanti a questo incontro, in cui discutevamo principalmente di questioni commerciali e di difesa”, ha affermato.

L’incontro è stato registrato nel registro delle riunioni del commissario, ma solo come incontro con “The Goldman Sachs Group, Inc. (GS)” – il nome Barroso non è stato inserito nel registro pubblico.

Quando Barroso concluse un incarico presso la banca di investimenti degli Stati Uniti nel 2016, era nata una polemica, perché la banca è stata collegata alla crisi del debito greco, che Barroso stava trattando come capo della Commissione europea dal 2004-2014. A seguito della controversia, l’attuale commissione ha istituito un comitato etico ad hoc per indagare sul caso. Concluse che Barroso non aveva fatto nulla di sbagliato.

Sorprendentemente, Katainen ha detto che non c’erano registrazioni del suo incontro con Barroso. «Di solito non prendo appunti alle riunioni e non l’ho fatto nemmeno in questo incontro – ha affermato – Per questi motivi, non ci sono documenti relativi a questo evento».

L’accesso dell’UE alla regolamentazione dei documenti consente solo ai cittadini di richiedere la pubblicazione di documenti esistenti. «L’incontro è stato organizzato su richiesta del Presidente Barroso ed è stato organizzato per telefono dal mio ufficio», ha osservato ancora Katainen.

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.