Flash

Brexit: a che punto è la partita?

Se ne parlerà in un convegno a Milano per capire su quali temi sarà giocata la seconda fase dei negoziati

Alla fine del 2017 è stato raggiunto un primo accordo tra Londra e Bruxelles su costi del divorzio, diritti dei
cittadini e rapporti Regno Unito-Irlanda. Un segnale positivo anche se in ritardo rispetto alla tabella di
marcia. Si apre ora la seconda e cruciale fase dei negoziati che affronterà temi altamente divisivi anche tra i 27 paesi UE: dazi e rapporti commerciali, banche e capitali, futuri rapporti politici tra UE e Regno Unito. Il
tempo rimanente è sufficiente per chiudere i negoziati? Tra soft e hard Brexit, quale anima prevarrà nel
governo May? L’UE riuscirà a rimanere unita fino alla fine dei negoziati? Quali sono gli specifici interessi
italiani? A questi interrogativi si cercherà di rispondere durante il convegno Brexit: la partita entra nel vivo
che si svolgerà a Milano venerdì 9 marzo alle ore 11 nella sede dell’ISPI (Palazzo Clerici – via Clerici, 5).
Interverranno Massimo Gaudina, Capo della rappresentanza a Milano della Commissione europea, Jill
Morris, Ambasciatore britannico per l’Italia e San Marino, Alessia Mosca, membro del Parlamento europeo,
Alberto Simoni, Capo della redazione Esteri de La Stampa, Michele Valensise, Presidente Villa Vigoni e già
Segretario Generale della Farnesina, Antonio Villafranca, Responsabile Osservatorio Europa ISPI.

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.