Europa

Il Parlamento europeo prescrive maggior sicurezza per l’information and communication technology

Gli eurodeputati della commissione Industria hanno dato il via libera a una nuova certificazione per apparecchi connessi alla rete, assieme ad un ruolo maggiore per l’agenzia Ue di Cybersecurity, Enisa. Il nuovo certificato assicurerà che un prodotto, processo o servizio ICT non ha vulnerabilità conosciute al momento della certificazione e che rispetta gli standard internazionali e le specifiche tecniche. La certificazione sarà volontaria e, “dove appropriato”, obbligatoria e assicurerà che servizi, funzioni e dati possano essere disponibili e usati solo da persone, sistemi e programmi autorizzati ed equipaggiati per individuare le vulnerabilità. Inoltre, gli eurodeputati propongono un budget più ampio, più staff e un mandato permanente per l’Enisa.

“E’ un passo molto importante verso una visione a lungo termine della cybersecurity nella Ue. Primo, perché dal punto di vista dei consumatori è importante che abbiano fiducia nelle soluzioni IT. Secondo, perché l’Europa può diventare un giocatore di primo piano nella cybersecurity”, ha detto Angelika Niebler (Ppe), relatrice del provvedimento.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.