Europa

Bruxelles multa Asus, Denon & Marantz, Philips e Pioneer

La Commissione Ue ha multato Asus, Denon & Marantz, Philips e Pioneer, per aver imposto prezzi fissi o minimi di vendita ai loro rivenditori online. Poiché le quattro società hanno collaborato con la Commissione, le ammende, che ammontano a oltre 111 milioni di euro in totale, sono state ridotte del 40%. Asus pagherà 63,5 milioni di euro, Denon & Marantz 7,7 milioni, Philips 29,8 milioni e Pioneer 10,1. Per la Commissione Ue le quattro società hanno applicato «prezzi minimi di vendita imposti», limitando la capacità dei loro rivenditori online di fissare i propri prezzi al dettaglio per i prodotti di elettronica di consumo tradizionali come gli elettrodomestici da cucina o computer portatili. I rivenditori che non rispettavano i prezzi imposti, venivano esposti a minacce o sanzioni, come la cessazione di forniture. Poiché molti rivenditori online, compresi i più grandi, usano degli algoritmi per adeguare automaticamente i prezzi al dettaglio a quelli dei concorrenti, le restrizioni delle quattro società hanno avuto un impatto molto più ampio.

Le aziende hanno applicato le loro pratiche anticoncorrenziali soprattutto in Germania, Francia e Olanda per quattro anni, dal 2011 al 2015. La condotta di Pioneer ha avuto effetti anche in Italia, Spagna, Portogallo, Finlandia, Svezia, Danimarca e Belgio. «Il mercato dell’e-commerce, in rapida crescita, pesa più di 500 miliardi di euro in Europa ogni anno. Più della metà degli europei ormai fa acquisti online. Come conseguenza delle misure adottate da queste quattro società, milioni di consumatori europei hanno dovuto pagare di più per elettrodomestici da cucina, asciugacapelli, computer portatili, cuffie e molti altri prodotti. Questa pratica è illegale per la Ue», ha detto il commissario alla concorrenza Margrethe Vestager, ricordando che «le regole Ue servono a proteggere i consumatori quando le aziende devono affrontare una concorrenza maggiore».

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.