Flash

I Paesi Bassi si attivano per consentire la doppia cittadinanza entro il 2019

Il governo olandese sta  rivedendo la legge sulla nazionalità del Paese per consentire la doppia cittadinanza entro la primavera del 2019.

Secondo il ministro della Giustizia Mark Harbers, il piano è quello di ampliare i criteri dei Paesi Bassi per la doppia nazionalità. Al momento, i cittadini olandesi naturalizzati devono rinunciare alla nazionalità del loro paese di origine, a meno che non siano sposati con un cittadino olandese. I Paesi Bassi stanno seguendo i passi di una legislazione simile che è stata approvata in Germania visto che la maggior parte degli Stati membri dell’UE si prepara alla Brexit.

La nuova legge consentirà ai migranti di prima generazione nei Paesi Bassi di essere titolari di più passaporti, una mossa che interesserebbe 87.000 cittadini britannici di prima e seconda generazione residenti nei Paesi Bassi. Allo stesso tempo, i figli dei cittadini olandesi che vivono all’estero non saranno costretti a fare una scelta reciprocamente esclusiva sulla loro nazionalità.

Circa 100.000 cittadini olandesi residenti nel Regno Unito potrebbero far perdere ai loro figli l’accesso alla cittadinanza dell’UE se la riforma completa riguardante la doppia nazionalità non fosse attiva prima o immediatamente dopo l’entrata in vigore della Brexit nel marzo 2019. Il governo olandese spera di riuscire a completare la riforma durante il periodo di transizione del Regno Unito dall’Unione europea che dovrebbe terminare a dicembre 2020.

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.