Flash

Grazie alla Germania 157mila posti di lavoro in Italia

Uno studio della Commissione europea pubblicato ha messo in luce gli effetti positivi per l’occupazione che scaturiscono dall’interscambio commerciale esistente sia fra gli stessi Paesi membri sia con il resto del mondo.

Evidenziano come le catene produttive complesse spalmino gli effetti occupazionali non solo nel Paese dal quale viene esportato il bene finale, lo studio rileva che le esportazioni tedesche comportano un effetto occupazionale in Italia, nel 2017, di 157.300 posti di lavoro; parimenti, le esportazioni italiane producono 112.200 lavori in Germania. Nel complesso, le esportazioni degli altri Paesi Ue verso destinazioni extraeuropee producono in Italia 500mila posti di lavoro. Le esportazioni italiane, d’altro canto, generano 1,595 milioni di posti di lavoro al di fuori dalla stessa Unione europea.

Allargando il discorso oltre la Ue, la Cina con le sue esportazioni generano in Europa 3,99 milioni di posti di lavoro, a fronte di un numero molto simile di occupati cinesi legati alle esportazioni europee.

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.