In EvidenzaLettere

Caterina, la parte bella della vita

Ci sono i giorni di pioggia ed i giorni di sole, le speranze e le malinconie, le delusioni e le rivincite, ci sono tutte le sensazioni e le esperienze della vita nella vita di tutti e tu, Caterina, sei stata, e sarai comunque, nella mia vita, in quella di Anastasia e di coloro che ti hanno conosciuto ed amata sinceramente, senza se e senza ma. Perché  tu eri così: limpida, schietta, generosa, incazzosa, sorridente, leale, intransigente e protettiva, capace di comprendere e perdonare ma desiderosa di giustizia e verità. Come definirti Caterina, spirito libero e generoso, se non dicendo che eri e resti una persona semplice e grande, una persona vera.

I tempi delle prime campagne elettorali, i lunghi viaggi insieme con Giorgio nei tanti  anni di Strasburgo e Bruxelles, le lunghe giornate in ufficio con Arnaldo, Raffaella e Fernanda, la vita politica e la profonda amicizia personale, il tuo affetto per Anastasia, le tue premure per la mia mamma, la tua attenzione a cercare di difendermi dai troppi problemi che abbiamo dovuto affrontare, la tua dedizione alle tante iniziative alle quali abbiamo dato vita, le tue chiacchierate con Mario restano con noi. Andando via lasci un dolore profondo e un esempio perché fino all’ultimo hai saputo lottare e ci hai dato il dono di una amicizia più forte con le tue sorelle Betty e Giusy.

Sarai sempre presente Cate, sei dentro il cuore e la mente, sei nei ricordi e nel futuro perché rappresenti  la parte bella della vita.

Cristiana

Mostra altro

Articoli Correlati

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.