Europa

La Commissione Ue vaglia l’interesse di Fincantieri per l’acquisto di Chantiers de l’Atlantique

La Commissione europea ha avviato un’indagine approfondita per valutare la proposta di acquisizione di Chantiers de l’Atlantique da parte di Fincantieri alla luce del regolamento Ue sulle concentrazioni. La Commissione teme che l’operazione possa ridurre la concorrenza nel mercato mondiale della costruzione di navi da crociera. Bruxelles ha infatti individuato ingenti ostacoli all’ingresso nel mercato della costruzione di navi da crociera, dovuti alla natura altamente complessa di questo settore, in cui sono richieste, in particolare, infrastrutture specifiche, consolidate competenze ingegneristiche e progettuali, così come notevoli capacità di gestione per coordinare le centinaia di fornitori e subappaltatori che intervengono in tutto il processo di costruzione. La Commissione nutre seri dubbi sul fatto che nuovi costruttori qualificati possano emergere in tempo per contrastare i probabili effetti negativi dell’operazione al suo esame e paventa quindi che quell’operazione possa ridurre seriamente la concorrenza determinando un innalzamento dei prezzi, una riduzione della scelta e un freno all’innovazione. Da qui la decisione di procedere a un’indagine approfondita degli effetti dell’operazione proposta per stabilire se possa effettivamente ridurre la concorrenza.

L’operazione è stata notificata alla Commissione il 25 settembre 2019. Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri hanno deciso di non presentare impegni nel corso dell’indagine iniziale per fugare le riserve preliminari della Commissione. Essa dispone ora di 90 giorni lavorativi, quindi fino al 17 marzo 2020, per adottare una decisione. L’avvio di un’indagine approfondita non pregiudica l’esito del procedimento.

Margrethe Vestager, Commissaria responsabile per la Concorrenza, ha dichiarato: «La domanda di navi da crociera è in piena espansione in tutto il mondo. Chantiers de l’Atlantique e Fincantieri sono due leader mondiali in questo settore. Per questo motivo valuteremo attentamente se l’operazione proposta possa nuocere alla concorrenza nel settore a scapito dei milioni di europei che ogni anno scelgono di trascorrere vacanze in crociera».

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.