Attualità

Glory and Pride Made in Usa

La foto apparsa sul Corriere della Sera esprime il sentimento di riconoscimento e di orgoglio del Presidente degli Stati Uniti nei confronti dell’industria ed in questo caso dell’Industria dei grandi mezzi di trasporto. In questa visita ad uno dei più grandi costruttori di camion statunitensi il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha confermato che la pubblica amministrazione americana (il primo acquirente di beni e servizi al mondo) passerà immediatamente nell’acquisto dall’attuale 55% al  60%  di beni e servizi prodotti negli Stati Uniti per raggiungere il 65% nel 2024 ed il 75% nel 2029.

La strategia per riprendersi dalle conseguenze devastanti della pandemia a livello mondiale per l’amministrazione Democratica statunitense è quella di  puntare sulla produzione di beni e servizi Made in Usa attraverso l’azione diretta della pubblica amministrazione.

La foto è assolutamente impensabile per un leader italiano ed europeo e dimostra il sentimento di orgoglio  di un presidente degli Stati Uniti per il livello raggiunto ed espresso  attraverso i propri prodotti dal settore del trasporto merci. Una strategia che parte dall’orgoglio e dal riconoscimento del valore anche come volano esercitato all’interno dell’economia statunitense da questi fondamentali asset industriali.

Contemporaneamente, tuttavia, questo orgoglio non impedisce alla stessa amministrazione statunitense di investire parallelamente in nuovi percorsi ferroviari tanto per le merci quanto per i cittadini. Quando una politica di sviluppo parte dal sincero sentimento di riconoscimento dei risultati ottenuti da tutti i settori economici, nessuno escluso, quanto dall’orgoglio per il  valore degli stessi come sintesi di investimenti in ricerca tecnologia (1) e know how industriale (2) e professionale (3) allora in questo rinnovato contesto di fiducia ogni investimento, anche in settori diversi, produrrà un effetto moltiplicatore sull’economia complessiva del paese avendo mantenuto e tutelato  la produzione nazionale e i suoi asset storici.

L’amministrazione statunitense sta dimostrando al mondo e soprattutto all’Europa e all’Italia come la ripartenza dopo una grave pandemia debba trovare la propria ispirazione dal riconoscimento del valore espresso in tecnologia e capacità industriale e professionale che i prodotti attualmente esprimono offrendo loro nuove risorse finanziarie ma anche normative per un miglioramento anche a livello di impatto ambientale.

L’Italia viceversa, e l’Europa in particolare, con la semplice introduzione del divieto di vendita dei motori endotermici dal 2035 di fatto annulla quel vantaggio tecnologico europeo dimostrando di non avere nessun sentimento di riconoscimento e quindi un sostanziale disprezzo per l’intera filiera produttiva e contemporaneamente nessun tipo di orgoglio per il livello tecnologico raggiunto e per  le potenzialità di sviluppo dei prodotti del settore automotive.

Dalla foto emerge quindi la vicinanza di un Presidente degli Stati Uniti ad un settore industriale in particolare ma anche un’attenzione a tutte le filiere produttive  nazionali con l’introduzione di nuovi protocolli della pubblica amministrazione statunitense.

Joe Biden esprime in questo modo il proprio riconoscimento con la  Gloria e l’Orgoglio  per il livello attuale dei prodotti americani.

Glory and Pride Made in Usa

Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button