Costume e Società

Qualcuno mente

Ma i numeri no

“Uso l’auto il minimo indispensabile”

In Italia il parco veicoli è composto da quasi 51,7 milioni di mezzi. Di questi, più di 39 milioni (più del 75%) sono automobili.

Fonte: Istat, 2019

Uso il cellulare solo quando serve”

In Italia il numero degli smartphone risulta essere superiore a quello degli abitanti: circa 80 milioni di devices mobile per 60 milioni di popolazione. La popolazione italiana trascorre la maggior parte del proprio tempo online […]  Nel nostro paese ogni giorno risultano attive sul web circa 50 milioni di persone (circa l’84% della popolazione) e di queste, 35 milioni costantemente attive sui propri canali social […] Gli Italiani trascorrono ogni giorno circa 6 ore online. Il settore giochi online è sempre più diffuso anche fra i più piccoli che possono arrivare a trascorrere una media di 50 minuti al giorno per giocare online.

Fonte: ANSA, 2020

“Compro un Gratta&Vinci all’anno”

Nel 2019 gli italiani hanno speso 110,6 miliardi di euro in gioco d’azzardo.

Fonte: Agenzia Dogane Monopoli, 2018

Ogni giorno in media oltre 52mila persone in Italia giocano d’azzardo fra videopoker, gratta e vinci, poker on line e scommesse varie […] Il sistema più diffuso rimane sempre il gratta e vinci, scelto dal 74% dei giocatori, a seguire il lotto, il superenalotto e le scommesse sportive.

Fonte: Uecoop su dati Ifc-Cnr, 2019

In Italia, sono oltre 1,3 milioni gli scommettitori patologici.

Fonte: Dipartimento delle Politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, 2019

Su un campione di 1.600 ragazzi di età compresa fra i 13 e i 17 anni, il 36,3% gioca d’azzardo almeno una volta al mese. I giochi più popolari sono le scommesse sportive, diffuse fra l’88,3% degli intervistati, i Gratta e Vinci, utilizzati abitualmente dal 48% del campione, e le scommesse online, fatte dal 30%. Lo studio evidenzia anche come i veicoli maggiori che portano i giovani a conoscere il gioco d’azzardo sono gli spot in Tv e la pubblicità online.

Fonte: Caritas Roma, 2019

“Mai fatto uso di droghe”

Le attività economiche connesse al mercato delle sostanze psicoattive illegali sono stimate intorno ai 15,8 miliardi di euro, di cui quasi il 40% attribuibile al consumo dei derivati della cannabis e circa il 31% all’utilizzo di cocaina […] Secondo le nuove stime prodotte il numero di utilizzatori di cannabis nel 2017 è pari a circa 5,7 milioni, mentre 900 mila sono gli utilizzatori di cocaina. I consumatori di eroina risultano poco più di 300 mila e gli utilizzatori di altre sostanze chimiche (ecstasy, LSD, amfetamine) meno di 600 mila […] I segnalati alle Prefetture per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti sono stati circa 38.500 nel 2019

Fonte: Dipartimento per le Politiche Antidroga, Istat, 2019

Secondo i dati ufficiali, 880mila ragazzi fanno uso di sostanze illegali, pari ad 1 ragazzo su 3 tra quelli che vanno a scuola tra i 15 ed i 19 anni.

Fonte: Ansa, 2018

“Sto molto attento all’alimentazione dei miei figli”

L’Italia è tra i paesi europei con i valori più elevati di eccesso ponderale nella popolazione in età scolare con una percentuale di bambini in sovrappeso del 20,4% e di bambini obesi del 9,4%, compresi i gravemente obesi che rappresentano il 2,4% […] Quasi un bambino su due non fa una colazione adeguata al mattino, uno su 4 beve quotidianamente bevande zuccherate/gassate e consuma frutta e verdura meno di una volta al giorno. I legumi sono consumati meno di una volta a settimana dal 38% dei bambini e quasi la metà dei bambini mangia snack dolci più di 3 giorni a settimana. Anche su l’attività fisica sarebbe necessario maggiore impegno: un bambino su 5 non ha fatto attività fisica il giorno precedente l’intervista, più del 70% non si reca a scuola a piedi o in bicicletta e quasi la metà trascorre più di 2 ore al giorno davanti alla TV, al tablet o al cellulare. Rispetto alle ore di sonno quasi il 15% dorme meno di 9 ore per notte.

Fonte: ISS e Ministero della Salute, 2019

“Non guido mai dopo aver bevuto”

Incidenti alcol correlati: 7,8% e droga correlati: 2,9% […] Le vittime coinvolte in incidenti stradali alcol correlati sono state 57 (4,3% sul totale) e i feriti 4.903 (9,6% sul totale). Gli incidenti stradali alcol correlati con soli danni alle cose ammontano a 1.240 […] Dai dati elaborati emerge che circa 13% delle infrazioni per guida in stato di ebbrezza è registrato in concomitanza con un incidente stradale, con o senza lesioni a persone.

Fonte: Elaborazione Istat su dati forniti dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri

“La pedofilia è una cosa vergognosa”

A livello mondiale, il fenomeno della pedofilia e della pedopornografia ha dimensioni impressionanti: in Europa, ogni anno quasi 18 milioni di bambini sono vittime di abuso sessuale. Online, ogni 7 minuti una pagina web mostra immagini di bambini abusati sessualmente.

Fonte: Eurostat, 2020

La maggior parte delle vittime di abuso ha meno di 10 anni (47% dei casi), il 26% è compreso nella fascia di età 11-14 e il 27% ha dai 15 ai 17 anni; mentre il 74% delle vittime sono bambine (leggero incremento dall’anno 2018, nel quale le vittime di sesso femminile erano il 69%).

Analogamente al 2018, il responsabile in più della metà dei casi (62%) è un membro della famiglia.

Fonte: Telefono Azzurro, 2019

Pedofilia online, aumentano del 70% i reati pedopornografici: «Attaccati bambini dai 0 ai 9 anni».

I casi trattati sono stati 4.208 a fronte dei 2.379 dell’anno precedente, il 77% in più.

Fonte: Polizia Postale, 2020

“Stiamo tutti bene” 

Crescono nel 2019 i farmaci acquistati dai cittadini di tasca propria. I medicinali di fascia C registrano una spesa di 5,7 miliardi di euro – con un aumento del 6,6% – di cui il 53,6% per farmaci acquistati con ricetta e il 46,4% per i medicinali di automedicazione Sop e Otc.

Anche quest’anno benzodiazepine, contraccettivi e farmaci utilizzati nella disfunzione erettile si confermano i prodotti a maggiore spesa.

Fonte: AIFA, 2019

La spesa farmaceutica nazionale totale (pubblica e privata) è stata nel 2020 pari a 30,5 miliardi di euro, stabile rispetto all’anno precedente.

Fonte: AIFA, 2021

“Viaggio spesso per lavoro”

Nel mondo 3 milioni di persone viaggiano ogni anno per fare sesso con i minori. Molti di loro sono italiani e tanti arrivano dall’Europa. Il fenomeno del turismo sessuale minorile è in crescita ovunque, dalla Thailandia al Brasile, tra uomini e donne. Un reato che fa guadagnare cifre enormi alla criminalità organizzata. L’Italia è tra i primi sei paesi al Mondo da cui partono i “clienti” di minori costretti a prostituirsi. Gli altri sono Francia, Germania, Regno Unito, Cina e Giappone.

Fonte: OMT (Organizzazione Mondiale del Turismo), 2018

I turisti sessuali italiani sono circa 80 mila, per lo più uomini (90%). Negli ultimi anni l’età si è abbassata ed è compresa tra i 20 e i 40 anni.

Fonte: Ecpat Italia, 2018

“Mai visto un film porno in vita mia”

Nel corso degli ultimi 365 giorni, la piattaforma per l’intrattenimento per adulti Pornhub ha ricevuto oltre 42 miliardi di visite, con una media di 115 milioni di visite giornaliere. L’Italia si posiziona al settimo posto nella classifica dei paesi dai quali è stato generato più traffico su Pornhub. Inoltre, Roma e Milano si posizionano tra le 20 città al mondo da cui vengono effettuati più accessi (rispettivamente all’11esimo e al 14esimo posto) e cresce la percentuale di utenti di sesso femminile che decidono di “intrattenersi” con i contenuti della piattaforma: in Italia, il 70 percento dei visitatori è di sesso maschile, mentre il 30 percento è di sesso femminile […] Il 76% degli italiani ha visitato il sito da smartphone, il 17% da desktop e il 7% da tablet.

Fonte: PornHub, 2020

Ecc. Ecc. Ecc.

Mostra altro

Articoli Correlati

Vedi anche
Close
Back to top button