Costume e SocietàIn Evidenza

Soldi, affari e morte: il destino dei levrieri in Irlanda e Spagna

Che in Cina ed altri paesi asiatici ci sia ancora l’orrenda abitudine di mangiare cani lo sappiamo più o meno tutti ma a molti sfuggono altre barbarie che se non hanno conseguenze sulla salute umana sono comunque da condannare.

Parliamo questa volta dei levrieri, i famosi cani da corsa che in Irlanda si cimentano in gare che hanno un notevole giro d’affari. I Greyhounds sono levrieri di grande taglia che possono raggiungere anche i 70 km di velocità ma la loro vita è breve e molto triste. Non sono considerati animali da compagnia ma equiparati al bestiame, passano la loro vita, quando non si allenano o non sono in gara, nelle gabbie, nei loro occhi la perenne tristezza di animali che dopo essere stati selezionati nel passato per essere sempre più maestosi e belli e vivere a fianco delle classi più abbienti sono, ormai da decenni, diventati i protagonisti e le vittime di quello sport popolare che vede i cinodromi aperti in tutto il paese. Mentre in Italia le corse dei cani sono da anni vietate, anche se le organizzazioni malavitose organizzano corse illegali con un forte giro di scommesse, in Irlanda proseguono con un gran numero di appassionati e di cinodromi. La vita infelice di questi levrieri finisce molto presto, appena non sono  più in grado di correre sono abbattuti direttamente o portati nei pound dove dopo pochi giorni sono uccisioni con la solita dose letale  o ancora peggio. Nessuno ricorda quanto denaro, con le scommesse legali, hanno fatto vincere ai loro proprietari, diventati macchine vecchie ed ingombranti, vanno eliminati per fare posto a quelli più giovani. Ogni anno sono centinaia  i levrieri  uccisi.

In Italia, da 15 anni, è nata l’Associazione Gaci che con continui spostamenti tra Modena e l’Irlanda si occupa di trovare una famiglia per i levrieri destinati alla morte e molti, fortunatamente, sono gli italiani che ne hanno adottato uno. Il caso irlandese  non è il solo, anche in Spagna i levrieri, i galgos, usati prevalentemente per la caccia ma anche per le corse, appena non sono  più all’altezza delle aspettative dei loro padroni sono ammazzati, spesso in modo molto crudele, o abbandonati. Si è parlato molte volte delle condizioni orrende delle perreras spagnole e anche in questo caso vi sono in Italia associazioni che si occupano di salvare questi poveri animali trovando famiglie che li adottano. Quando incontrate per strada  una persona con uno di questi levrieri siategli riconoscente perché ha salvato dalla morte un’altra piccola povera vittima e pensate  se magari in casa avete un posto per uno dei tanti cani che, anche in Italia, sono  in un canile aspettano una carezza ed una casa.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker