Europa

La Ue lancia un concorso per lo studio delle lingue a scuola

Come ogni anno dal 2007, la Commissione europea ha lanciato il concorso “Juvenes Translatores” rivolto alle scuole e mirato a promuovere lo studio delle lingue straniere, in particolare applicato ai campi della traduzione e dell’interpretazione.

Target del concorso sono le scuole superiori di tutta Europa, invitate a iscriversi entro settembre per permettere ai loro allievi (quest’anno sono i ragazzi del 2002 ad essere coinvolti) di potersi confrontare con i loro compagni del continente mettendo alla prova le proprie conoscenze linguistiche. Gli alunni partecipanti dovranno anzitutto tradurre un testo su ciò che i ragazzi e i giovani possono fare per migliorare il futuro dell’Europa. I partecipanti potranno scegliere tra due delle 24 lingue ufficiali parlate nel continente, con 552 possibili combinazioni linguistiche. La Commissione selezionerà poi 751 scuole, ripartite in base al numero di presenze che una determinata nazione ha all’interno del Parlamento europeo, e a febbraio 2020 annuncerà i vincitori, per i quali si terrà una cerimonia di premiazione a Bruxelles (nell’occasione, i premiati potranno incontrare un gruppo di traduttori professionisti provenienti dal dipartimento di traduzione della Commissione Europea e discutere del loro lavoro; molti vincitori dei precedenti anni sono stati spinti a continuare gli studi nel campo linguistico proprio grazie a questa esperienza).

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker