Flash

Atlantia regala azioni ai suoi dipendenti e costruisce un argine contro gli attacchi al mondo dell’imprenditoria

L’impresa è un valore, anche se nel caso di Atlantia dopo il crollo del ponte Morandi la politica e segnatamente il M5s hanno cercato di distruggere quel valore, addossando ad Atlantia, cui fa capo Aspi, ogni colpa per l’incidente (nell’indagine della magistratura è invece chiamata in causa anche Anas, l’ente pubblico che doveva vigilare sul gestore privato delle autostrade). Con scelta utile a ribadire il valore anche sociale dell’impresa, il cda di Atlantia ha deliberato un piano di assegnazione gratuita di azioni agli oltre 12mila dipendenti delle società italiane del gruppo. Oltre alla holding, a beneficiare della misura saranno quindi i lavoratori a tempo indeterminato di Autostrade per l’Italia, di Aeroporti di Roma, di Telepass e delle rispettive controllate, oltre che delle altre società del gruppo.

A ogni dipendente verranno assegnate 75 azioni di Atlantia, che agli attuali prezzi di Borsa corrispondono a un controvalore di circa 1.000 euro. Il piano prevede un numero massimo di azioni pari a 975.000, che equivale al 12% delle azioni proprie attualmente in portafoglio della società. Il piano sarà sottoposto all’approvazione dell’assemblea dei soci del prossimo 29 maggio e l’attribuzione ai dipendenti è prevista entro il corrente anno. Le azioni saranno depositate gratuitamente presso un conto titoli vincolato per un periodo di tre anni, al termine del quale saranno nella disponibilità del dipendente.

Si tratta, spiega Atlantia, di un’operazione significativa di distribuzione gratuita di azioni al personale, la cui finalità è rafforzare ulteriormente il legame tra il Gruppo Atlantia e i propri lavoratori in Italia, in un momento di drammatica difficoltà per l’intero sistema Paese. Si verrà così a creare un vero e proprio azionariato diffuso tra tutti i dipendenti, il cui scopo è stimolarne e favorirne la partecipazione alle sfide che attendono il gruppo. I grillini o chiunque voglia demolire un’impresa dovranno insomma far conto con l’argine costruito dall’azionariato diffuso, che fa dell’impresa stessa un interesse proprio del singolo lavoratore e dell’attacco all’impresa un attacco al lavoratore.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker