Flash

Il vademecum della Questura di Treviso per difendersi dai ladri d’appartamento

La Questura di Treviso, alla luce dell’intensificarsi dei furti nelle abitazioni, lancia un vademecum per prevenirli. Eccoli di seguito:

– Se sei in casa tieni comunque la porta chiusa a chiave.
– È meglio non tenere in casa grosse somme di denaro, gioielli o oggetti di valore.
– Se perdi la chiave di casa o subisci un borseggio, cambia la serratura.
– Rendi sicure porte e finestre: scegli una porta blindata con serratura antifurto e spioncino e infissi con vetri antisfondamento.
– Se puoi installa un sistema di antifurto elettronico.
– Se il contatore della luce si trova all’esterno dell’abitazione, chiudilo a chiave in una cassetta metallica. Così facendo nessuno potrà staccare la corrente.
– Non aprire la porta a sedicenti dipendenti INPS-ENEL-GAS- RAI ecc., che, con la scusa di controllare la posizione pensionistica, i contatori luce e gas o l’abbonamento TV, riescono ad entrare nelle case delle loro vittime per raggirarle e convincerle a farsi consegnare denaro o per sottrarre oggetti di valore.
– Se alla porta si presentano degli operai, prima di aprire verifica chi li ha mandati, chi ha richiesto il loro intervento e per quale motivo. Se nell’immediatezza non è possibile effettuare questi accertamenti, non aprire e contatta i numeri di emergenza 112 o 113.
– Non aprire portoni o cancelli automatizzati se non sei certo dell’identità della persona che chiede di entrare.
– Quando esci assicurati che la porta di casa e gli ingressi del palazzo in cui abiti siano chiusi.
– Non far sapere ad estranei se in casa ci sono casseforti ed oggetti di valore.
– Tieni le chiavi o il codice della cassaforte lontani dalla stessa;
– Condividi i tuoi programmi di vacanze e viaggi solo con familiari ed amici.
– Se esci di casa per brevi periodi, lascia la luce e/o il televisore accesi.
– Chiudi sempre la porta a chiave e non lasciare le chiavi sotto lo zerbino o in altri luoghi alla portata di tutti.
– Ricordati che i messaggi sulla porta dimostrano che in casa non c’è nessuno.
– Se al tuo rientro trovi la porta aperta, evita di entrare in casa e contatta le forze dell’ordine, il ladro potrebbe essere ancora dentro.
In casi di dubbi o sospetti è sempre opportuno chiamare tempestivamente le Forze dell’ordine.

Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button