Flash

In Italia 157 incidenti con gas nel 2019, quasi tutti a casa

Quasi la totalità degli incidenti legati alla rete del gas sono avvenuti in casa e con caldaie, scaldabagni o cucine e molti per cattiva manutenzione mentre sono solo una manciata quelli accaduti ai veri e propri impianti di distribuzione, interrati e non. Scorrendo il rapporto di Cig, il comitato italiano Gas che lo stila su mandato dell’autorità di vigilanza Arera si nota un aumento nel 2019, ultimo dato disponibile, degli incidenti. Nel nostro paese in particolare sono stati registrati su segnalazione delle società, dei vigili del fuoco o da altre fonti, 157 incidenti legati al gas canalizzato di cui 16 mortali e 53 con esplosione /scoppio ma la gran parte è riferita in ambito domestico (caldaie, scaldabagni, cottura) e solo 11 alla rete di distribuzione di cui 2 su parte interrata, 5 su parte aerea; 3 sul gruppo di misura.

Il documento separa gli attivi volontari (suicidi, tentati suicidi e atti dolosi) e come gli infortunati sono stati 308 e 23 deceduti. Nel settore del GPL, risultano costanti gli incidenti registrati (da 112 a 113) e si registra un decremento del numero dei decessi (da 22 a 19). La principale causa degli incidenti si legge nel rapporto, “Il 22%, è attribuibile ad apparecchi non correttamente manutenuti e malfunzionanti, ricadono invece 19% degli incidenti e il 4% degli infortunati, nella evacuazione dei prodotti della combustione non idonea o mancante. L’installazione irregolare ha provocato il 12% degli incidenti, il 10% degli infortunati e il 39% dei deceduti. La carenza di manutenzione ha provocato il 10% degli incidenti e il 9% degli infortunati. L’uso scorretto o errata manovra è stata la causa del 2,5% degli incidenti; a ciò si unisce la disattenzione, causa del 4,5% degli incidenti.”.

Questi dati, scriveva il Cig nel rapporto “confermano la necessità di attivare i controlli in campo degli impianti e sulla regolarità delle manutenzioni, e dell’informazione dell’utente. In primo luogo, sia sul funzionamento degli impianti sia degli apparecchi, specie le caldaie, con specifico obiettivo il fenomeno diffuso degli incidenti con intossicazione da monossido di carbonio, ancorché questo avvenga ancor più in numero importante per causa di utilizzo di altri apparecchi con combustibile diverso dal gas”.

Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button