RubricheToghe e Teglie

Toghe&Teglie: il Danubio salato

Maria Cristina Iaccarino

Buongiorno a tutti i lettori, sono Maria Cristina Iaccarino, avvocata napoletana trasferita in Laguna, un recente acquisto del Gruppo Toghe & Teglie già all’esordio in questa rubrica. Niente paura, non stiamo per trattare di effetti perversi dei cambiamenti climatici sui corsi fluviali ma della versione salata del più tradizionale e soffice dolce chiamato Danubio: la ricetta non è mia originale ma questa è la “mia” versione che, normalmente, risulta molto apprezzata.

Cominciamo con gli ingredienti necessari: 550 gr. di farina Manitoba, 250 gr. di  latte, 50 gr. di olio d’oliva, 30 gr. di zucchero, 10 gr. di sale, un cubetto di lievito di birra, un uovo intero, un tuorlo per spennellare, ripieno a piacere (prosciutto, formaggio, pomodori secchi, olive ecc., a seconda e scelta dei gusti).

E ora la preparazione: iniziate riscaldando il latte in un pentolino, e appena è tiepido sciogliervi il lievito di birra e lo zucchero. Poi mettere la farina in una terrina, aggiungete l’olio, l’uovo intero e il lievito sciolto nel latte.

Olio di gomito, adesso! Impastate a lungo, quindi aggiungete il sale (non mettetelo subito o blocca la lievitazione).

Continuate ad impastare, formate una palla, copritela con pellicola e riponetela in un luogo caldo e asciutto a lievitare: deve raddoppiare, in genere un’ora è sufficiente.

Nel frattempo preparate il ripieno a piacere: prosciutto e scamorza, olive, pomodori secchi, cipolle saltate in padella, verdure grigliate, speck, mozzarella ecc..

Quando l’impasto sarà raddoppiato riprendetelo e “sgonfiatelo” (mai aggiungendo altra farina), quindi dividetelo in circa 36 palline che farcirete con il ripieno, richiudetele e disponetele un po’ distanziate una dall’altra in una teglia, lasciare lievitare ancora il tutto fino al raddoppio: servono dai 30 minuti a un’ora, regolatevi ad occhio.

Una volta terminata questa seconda lievitazione, spennellare con il tuorlo d’uovo e infornate per 30 minuti a 180°, ventilati ma…attenzione! Già a partire dal ventesimo minuto controllate con attenzione l’avanzamento della cottura in base a come diviene dorata la superficie.

Tutto pronto, fate raffreddare e servite con l’aperitivo, come accompagnamento agli antipasti o conservate il vostro Danubio golosità da sbocconcellare in qualsiasi momento.

Buone Feste a tutti!

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker