RubricheToghe e Teglie

Toghe&Teglie: la pizza di verdura e ricotta

Angela Laguaragnella

Buongiorno a tutti i lettori, sono Angela Laguaragnella, avvocata napoletana del Gruppo Toghe& Teglie: il titolo non vi deve ingannare, del resto basta guardare la foto, quella di cui parleremo oggi non è la classica pizza con mozzarella e pomodoro. Forse sarebbe più corretto chiamarla focaccia ma – in fondo – quello che conta è il prodotto finale: il nome è solo qualcosa di convenzionale.

Dunque, si tratta di una preparazione che trovo perfetta per la stagione cui si va incontro e per realizzare la quale potrete sbizzarrirvi ad impiegare anche verdure diverse da quelle che ho usato io.

Procuratevi e lessate degli spinaci e della scarola riccia; fate raffreddare e scolate accuratamente tutta l’acqua in eccesso; nel frattempo fate imbiondire in padella uno scalogno con olio evo e una acciuga (facoltativa, ma ci sta molto bene).

Ora aggiungete le verdure facendole rosolare a fuoco moderato; spegnere il fuoco e lasciare intiepidire, poi aggiungete ricotta e noci a pezzetti, uva sultanina e pinoli.

Volete sapere le quantità? Chiedete troppo…in fondo sono un avvocato e in cucina vado un po’ ad occhio.

Dosi più precise, invece, le fornisco per la preparazione della pizza, o focaccia che dir si voglia.

300 gr. di farina non forte, per intenderci una farina che ha una minore capacità di assorbimento dei liquidi e durante la lievitazione trattiene meno anidride carbonica: ideale per ricette che richiedono poco volume, come le focacce, 100 ml. di olio (80% evo e20% olio semi) 100 ml. di acqua, sale q.b.

Emulsionate acqua e olio e nel frattempo formare la classica “fontana” di farina e aggiungetevi l’emulsione e il sale. Lavorartela bene, a mano, e fate riposare per una mezz’ora.

Ora oliate una teglia di 24 cm. di diametro, tagliate l’impasto ottenuto in due parti (una più grande dell’altra) e stendete nella teglia la più grande delle due, versatevi sopra  le verdure, coprite il tutto con l’altra metà della pasta come fosse un coperchio.

Siamo al finale, non resta che distribuire sopra un filo d’olio evo e infornare a 180 gradi per mezz’ora.

A tavola, e a presto!

Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker