RubricheToghe e Teglie

Toghe&Teglie: le uova primavera

Luana Petrella

Bentrovati, lettori golosi de Il Patto Sociale, sono Luana Petrella, avvocato bolognese del Gruppo Toghe & Teglie e sono un po’ emozionata al mio esordio in questa rubrica. Lo faccio con una ricetta semplice ma di sicuro effetto, anche scenico: ho chiamato il piatto “uova primavera” perché è fresco, colorato e nemmeno tanto inadatto in vista della prova costume (ammesso che quest’anno ce ne sia l’occasione di farla).

Dunque: preparate le uova sode in modo tradizionale e una volta fredde, sgusciatele delicatamente per conservarle integre ed estraete altrettanto delicatamente i tuorli.

Mettete da parte uova e tuorli e passiamo ai ripieni: per preparare quello viola, dopo averla sbollentata appena tagliate una barbabietola a cubetti e versatela in un contenitore dai bordi alti insieme a del formaggio caprino (in sostituzione, usate formaggio spalmabile). Aggiungete un pizzico di sale, un pizzico di pepe e frullate il tutto con un mixer ad immersione fino ad avere un composto cremoso.

Per il ripieno verde cucinate in padella delle zucchine con un filo d’olio facendo attenzione a non farle abbrustolire troppo e, una volta tiepide, versatele in una ciotola insieme a yogurt da latte fieno (in sostituzione, ancora una volta, potrete usare del formaggio spalmabile), a del parmigiano reggiano, e frullate il tutto, unendo sale e pepe q.b., con il mixer ad immersione, fino ad avere una crema omogenea.

Infine, il ripieno giallo: versate i tuorli che avrete tenuto da parte in una ciotolina e frullateli con della maionese, della curcuma (in sostituzione senape leggera o zafferano a piacimento) e aggiungete un concentrato di succo di carota (meglio se fatto in casa con l’apposito estrattore); rifinite il composto  amalgamando bene gli ingredienti con una spatolina. Se volete anche qui potete aggiungere un pizzico di sale e di pepe.

A questo punto i vostri ripieni colorati sono pronti, ed è arrivato il momento di farcire le uova! Prendete le uova ormai fredde e riempite la cavità con le creme preparate. Per questa operazione potete aiutarvi versando i composti colorati nel sac-a-poche.

L’ultimissimo passaggio è per decorare le uova primavera: fatelo a piacimento, io ho utilizzato un residuo della cremina di zucchine come fondo del piatto, e ho spolverato con del tuorlo residuo sbriciolato a pioggia…ma la vostra fantasia saprà  suggerirvi di meglio!

Non potete (non ancora…) godervi appieno le giornate di primavera? Portate la primavera in casa con queste appetitose uova, ottime insieme agli antipasti ma anche come accompagnamento a una ricca insalata vista come piatto unico.

Buon appetito e…alla prossima!

 

Tags
Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker