RubricheToghe e Teglie

Toghe&Teglie: risotto carciofi, speck e scaglie di parmigiano

Marcella Laura Angiulli

Bentrovati a tutti gli appassionati di cucina, sono Marcella Laura Angiulli, penalista napoletana del Gruppo Toghe & Teglie; questa settimana tocca a me tenervi compagnia e suggerirvi una leccornia da mettere in tavola. Sembrerà strano, ma non lo è, niente pasta, niente provola, friarielli o pummarolielli: si tratta di un  gustoso risottino con “sentori” di Alto Adige.

La preparazione è semplice semplice: per quattro persone procuratevi 320-350 grammi di riso Carnaroli, 200 grammi di speck tagliato a fette sottili (chi preferisce può usare anche un taglio a dadini) e almeno cinque carciofi, sale e pepe q.b., parmigiano invecchiato ventiquattro mesi da grattugiare e affettare a scaglie non sottilissime.

Innanzitutto preparate un brodo vegetale con sedano, carote, cipolle, patate e maggiorana (io a volte aggiungo qualche altra verdura a disposizione) e tenetelo da parte.

Ora mondate i carciofi, tagliateli a listarelle e metteteli a bagno per almeno 30 minuti con acqua e limone; nel frattempo, soffriggete una cipolla media tritata non troppo finemente in olio evo e quando imbiondisce  aggiungete i carciofi precedentemente puliti e lasciate cuocere per 5 o 6 minuti a fuoco moderato a seconda della consistenza degli stessi.

Nel mentre tagliate lo speck, già affettato sottilmente in striscioline di  1 centimetro circa e fatelo saltare per un minuto o due in una padella antiaderente fino a farlo diventare croccante e mettete pur’ isso (come si dice a Napoli) da parte.

A questo punto aggiungete nel preparato di carciofi e cipolla il riso e fatelo tostare per qualche minuto ed insaporire qualche altro minuto sfumandolo con un bicchiere di vino bianco ed aggiungendo un cucchiaino rado di sale; quando il vino sarà evaporato, aggiungete gradualmente il brodo fino a portare il riso alla cottura desiderata e mantecandolo gli ultimi due minuti con 25 grammi di burro (meglio se chiarificato), abbondante parmigiano, una piccola parte dello speck saltato e un po’ di pepe usando, secondo i gusti, un tipo con mix di  profumi.

Al servizio, su ogni piatto aggiungete il rimanente speck e le scagliette di parmigiano.

Buon appetito!

Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button