Associazione Meter

  • In difesa dei più piccoli

    Impegno senza sosta! Questo il tema della XXII Giornata Bambini Vittime, che sarà celebrata dal 25 aprile al 6 maggio 2018, per ri­cordare che c’è un bambino da salvare, da aiutare, da liberare, da tutelare. Un bambino da accogliere, da far crescere con dignità nel rispetto della sua fragile condizione umana. E sono tanti i bambini che hanno bisogno di tutele in una società, come quella odierna, che dovrebbe aver eliminato e sconfitto ogni tipo di sofferenza, difficoltà e abuso sui minori. Eppure non è così se ancora nel 2018 si è costretti a celebrare una giornata in difesa dei diritti dei più piccoli.

    L’impegno di quanti si prodigano per migliorare la condizione dell’infanzia e della adolescenza, deve perciò continuare indefettibile e senza sosta. Un impegno che aiuti la società a non cedere alla rassegnazione e al silenzio; un impegno che scuota la co­scienza di ogni singolo individuo di fronte a tali comportamenti deviati e aberranti che costituiscono un vero e proprio crimine contro l’umanità intera.

    È questo il fondamento della Giornata Bambini Vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza, contro la pedofilia. Un evento che, dal 1995, l’Associazione Meter Onlus celebra per riflettere sulla condizione dell’infanzia, per sensibilizzare sempre di più la società civile e le comunità ecclesiali sul triste fenomeno della pedofilia e della pornografia infantile; per incoraggiare e per incoraggiarsi a perseverare con tenacia nell’azio­ne in favore dei piccoli, dei deboli e degli indifesi: i bambini.

    Diffondere la cultura del rispetto dei bambini, della loro persona, ponendo l’accento sull’aspetto relazionale e quindi anche spirituale dell’operare con essi, contribuendo in tal modo al progresso materiale e spirituale della società è un obbligo per tutti. Per chi vorrà fare sentire forte la sua voce il raduno sarà a Roma il prossimo 6 maggio in Piazza san Pietro alle ore 12 durante il Regina Coeli  con l’Associazione Meter per ricevere il Saluto Speciale e il messaggio di Papa Francesco.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker