Seed&Chips

  • Futuro del cibo, sostenibilità e salute: a maggio la quinta edizione di Seeds&Chips

    Torna dal 6 al 9 maggio a Fiera Milano Rho, per la quinta edizione, Seeds&Chips, The Global Food Innovation Summit, il più importante evento internazionale dedicato alla Food Innovation, in concomitanza con TuttoFood e nell’ambito della rassegna Milano Food City.

    Il focus si questa edizione sarà sull’Africa, con un’area espositiva dedicata e la presenza di autorevoli rappresentanti, quali Sarah Mbi Enow Anyang Agbor, Commissaria per le risorse umane, la scienza e la tecnologia dell’Unione Africana, Olusegun Obasanjo, ex Presidente della Nigeria insieme ai rappresentanti del Forum dei Re, l’organizzazione che riunisce Principi, Sceicchi e leader dei paesi africani attorno ai temi della pace, dello sviluppo economico e della cooperazione socio-culturale. In tale contesto, verrà lanciato il progetto FIHNK (Food Innovation Hub Network) realizzato dalla neonata Seeds&Chips Foundation, che – attraverso una call pubblico/privato internazionale – ha l’obiettivo di creare, da qui al 2030, 10 Food Innovation Hub in altrettanti paesi africani. Gli hub saranno piattaforme per la connessione dei numerosi e vari attori che lavorano nel sistema alimentare (innovatori, agricoltori, investitori, fondazioni, aziende pubbliche e private, ONG, istituzioni), luoghi di ricerca in laboratorio e sul campo per la scoperta, la creazione e l’uso delle tecnologie più avanzate, spazi per sperimentare soluzioni e generare business sostenibili.

    Al centro dei dibattiti le grandi sfide globali legate al cibo e al suo futuro, alla salute, alla tecnologia che sempre più interviene per migliorare l’agricoltura e la nostra alimentazione, al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) definiti dalle Nazioni Unite e alla salvaguardia del futuro dell’umanità e del Pianeta. E in questo contesto nascerà Sustain&Ability, la sister company di Seeds&Chips dedicata alla promozione, valorizzazione e realizzazione degli SDGs, attraverso una serie di iniziative, format e servizi, tra cui l’esordio del progetto ‘Goals on Tour’, una iniziativa innovativa che intende contribuire alla diffusione, sensibilizzazione e conoscenza degli SDGs. Seeds&Chips sarà la prima tappa di un tour mondiale di 16 container personalizzati con i colori dei singoli goal. In collaborazione con Bayer sarà lanciata una Open Call per ragazzi under 30 per promuovere idee e progetti legati alla tematica degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

    Particolarmente importante quest’anno la presenza dell’Australia perché Seeds&Chips debutterà con una edizione locale dal 3 al 5 settembre a Melbourne.

    Tra gli speaker di questa edizione l’attore Alec Baldwin, impegnato attivamente in campagne in favore dell’ambiente e della sostenibilità, il Ministro delle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, il Ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, Attilio Fontana, Presidente di Regione Lombardia, Michele Emiliano, Presidente di Regione Puglia, Enrico Giovannini, Direttore ASviS Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Kerry Kennedy Presidente del Robert F. Kennedy Human Rights, da sempre attiva nella difesa dei diritti umani, Maria Helena Semedo, Vice Direttore Generale Clima e Risorse Naturali della FAO, la Principessa Viktoria de Bourbon de Parme, promotrice e sostenitrice dei giovani agricoltori di Paesi in via di sviluppo, Kamel Chida, Vice Direttore della Fondazione Bill & Melinda Gates.

    Non mancheranno gli interventi di esperti del settore, investitori, imprenditori, associazioni, opinion leader e giornalisti impegnati in prima persona in cause ambientali e umanitarie. E, secondo una formula ormai consolidata e vincente, tanti giovanissimi innovatori: i Teenovator (teenager tra i 13 e i 19 anni) e gli Young Pioneer (ragazzi tra i 20 – 25 anni), chiamati dai 5 continenti che introdurranno le sezioni tematiche per portare le proprie idee rivoluzionarie all’attenzione di ospiti e pubblico. Ogni conferenza vedrà la partecipazione di uno speaker under 30. E ai giovani start upper, ancora una volta,sarà dedicato anche il format ‘Give Me 5!’ dove sarà offerta loro la possibilità di incontrare i top leader e presentare, in 5 minuti, il proprio progetto, fare domande, e trarne ispirazione per il futuro. “Siamo consapevoli che i grandi temi che affrontiamo saranno al centro di un confronto globale, senza distinzioni anagrafiche o geografiche, di interesse per più di 7 miliardi di persone”, commenta Marco Gualtieri, presidente e fondatore di Seed&Chips. “I giovani e i leader da tutto il mondo discuteranno del futuro del cibo e quindi del pianeta, in un format ormai consolidato, uniti dagli obiettivi posti dai Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite (SDGs). Inoltre, nel corso dell’anno abbiamo svolto un lavoro straordinario in Africa, un territorio magnifico che non può e non deve stare fuori dal dibattito sul futuro del cibo: le economie occidentali e quelle del continente africano devono interagire per valorizzare al meglio il potenziale umano dell’Africa, ovvero il continente più giovane del pianeta quanto a età anagrafica della popolazione. Non si può parlare del futuro del cibo senza avere l’Africa seduta al tavolo della discussione”.

     

  • E’ tempo di “Great Eggspectations!”

    Si chiama “Great Eggspectations!” la call for ideas lanciata lo scorso 8 maggio da Seeds&Chips, in collaborazione con Coop e IBM, per cercare nuove soluzioni nella filiera delle uova grazie all’utilizzo della blockchain. Dopo l’acqua, che è stata il tema portante dell’edizione 2018 del Summit, focus su un altro elemento fondamentale, e particolarmente vulnerabile, per la filiera alimentare globale. Le recenti minacce in tutta Europa hanno infatti sollevato, sia per le imprese che per i consumatori, la necessità di individuare nuovi principi di responsabilità e trasparenza lungo tutta la catena di produzione e distribuzione. La blockchain, in questo senso, sta realmente aprendo un mondo di opportunità che offriranno un enorme vantaggio competitivo sostenibile, in ogni settore e filiera di appartenenza. Lo scopo della Call è perciò quello di individuare le migliori soluzioni con tecnologia blockchain per il monitoraggio della catena di distribuzione; l’agricoltura; la tracciabilità; retail innovation; big data e monitoraggio di precisione. I progetti presentati dovranno appartenere alle categorie retail su larga scala; mercati locali; sistemi integrati.

    Non è un caso perciò che la partnership sia nata tra Seeds&Chips, IBM e Coop, ovvero l’ecosistema sul FoodTech per eccellenza, il più grande retail su larga scala e il leader delle innovazioni per il mondo del business per tracciare una strada comune da percorrere verso una filiera delle uova più trasparente e autentica, per avere accesso informazioni sicure su ciò che acquistano e mettono in tavola. Fino al 15 luglio Great Eggspectations! lancia la sfida: coinvolgere il maggior numero di progetti, startup, università e centri di ricerca, per selezionare le migliori soluzioni e ridisegnare la filiera delle uova. In premio, la possibilità di sviluppare il progetto con la filiera Coop utilizzando la totalità di servizi Cloud IBM (inclusi Watson IoT, Blockchain e Cognitive Computing) con un credito di utilizzo gratuito pari fino a 120.000 euro. Il vincitore sarà proclamato il prossimo 30 settembre. “Stiamo assistendo ad una fase di enorme trasformazione e nuove opportunità del modo di fare impresa, ma anche di come essere consumatori consapevoli e attori protagonisti delle nostre scelte alimentari” – afferma Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips. “Food e Tecnologia sono oggi strettamente legati, soprattutto grazie ad alcuni strumenti disponibili come la blockchain, che permettono di controllare la sicurezza degli alimenti, di tracciarli, di intervenire sulle modalità in cui vengono prodotti, trasformati, distribuiti e consumati. Seeds&Chips continua a collaborare con i migliori attori del settore del cibo e della tecnologia, come Coop e IBM, affinché in sinergia si trovino soluzioni sempre più innovative, sicure e sostenibili. L’utilizzo della blockchain per il food è solo uno degli esempi delle enormi opportunità di sviluppo economico che sono all’orizzonte per il settore che noi rappresentiamo”.

    Per partecipare a “Great Eggspectation!”, application su:

    https://www.seedsandchips.com/greateggspectations

    Tutte le informazioni e il regolamento:

    https://drive.google.com/file/d/1uzLNQ259sspd0_DbwZJqqrztuTusC_bF/view

  • L’insetto a tavola è realtà

    Il cibo del futuro? Gli insetti. lo dice anche una ricerca realizzata da Meticulous Research secondo la quale il mercato degli insetti commestibili, grazie alle loro proteine sane e sostenibili, varrà quasi un miliardo di euro nel 2023, cioè fra soli cinque anni. Dopo tutto però, per quanto faccia storcere il naso ancora a molti, la notizia non dovrebbe stupire più di tanto visto che il 1 gennaio 2018 è entrato in vigore il Regolamento europeo che considera gli insetti ‘nuovo cibo’, permettendo perciò di adoperare le loro proteine negli alimenti. Stati Uniti e Canada già da tempo hanno dato il via libera all’uso di insetti negli alimenti confezionati. Sebbene non sarà facile, almeno per noi italiani, adeguarsi a questo nuovo mercato alimentare, c’è chi invece ha colto tutte le potenzialità e cerca di farle conoscere, come Massimo Reverberi di Bugsolutely che, in occasione di Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit (7-10 maggio 2018 MiCo Milano Congressi), racconterà questo nuovo mercato proprio lunedì 7 maggio a partire dalle 16,30.

    Se in Svizzera e Germania le grandi catene di supermercati si stanno adeguando alla nuova tendenza, cresce intanto la gamma di prodotti a base di proteine di insetti, come le barrette energetiche, pasta e biscotti a base di farina di grilli ed altro ancora che sarà possibile vedere, nel vero senso della parola, durante Seeds&Chips.

    Distributori specializzati e rivenditori come Alma Eureka stanno aiutando a espandere il mercato degli insetti e altre aziende, come la Nordic Insect Economy (NIE), stanno lavorando per ottimizzare le tecnologie di allevamento degli insetti. Sia Alma Eureka che e NIE saranno presenti a Seeds&Chips per fornire la loro visione dell’industria degli insetti commestibili al pubblico presente al Summit, esperto del settore e non (ancora).

  • Seeds&Chips e Tetra Pak® insieme per ridurre le emissioni di carbonio

    Tetra Pak® affiancherà Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, in programma a Milano dal 7 al 10 maggio, per promuovere insieme un utilizzo consapevole e sostenibile delle risorse del pianeta. L’evento quest’anno avrà un focus speciale sul tema dell’acqua, una delle maggiori sfide dei prossimi anni a livello globale. 

    Per l’occasione le confezioni di acqua che Seeds&Chips distribuirà durante il Summit saranno in cartoni Tetra Pak, azienda leader da oltre sessant’anni nella fornitura di soluzioni per il trattamento e il confezionamento di alimenti e bevande. I contenitori sono costituiti prevalentemente da materiali provenienti da fonti rinnovabili e per il Summit saranno anche “Carbon neutral”. Infatti le emissioni di CO2 equivalente derivanti dalla produzione delle confezioni sono state compensate attraverso la partecipazione ad un progetto di riforestazione del Parco Agricolo Sud nel comune di Gaggiano (30 km a sud ovest di Milano). Questa compensazione contribuirà alla ricreazione di un ecosistema favorevole alla nidificazione e alla nutrizione della varietà di specie di uccelli presenti nell’area e migliorerà la biodiversità oltre che a fornire un’area ricreativa per la comunità locale.

    Fonte: Comunicato stampa Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit

  • L’innovazione parte dal cibo: presentata alla Farnesina la prossima edizione di Seeds&Chips

    Cibo, innovazione, strart up, sostenibilità, agricoltura di precisione, e-commerce per garantire sostentamento al pianeta. Questi i temi che caratterizzeranno la prossima edizione di Seeds&Chips The Global Food Innovation Summit, presentata a Roma alla Farnesina, che si svolgerà dal 7 al 10 maggio al MiCo di Milano. “Questa quarta edizione di Seeds&Chips rappresenta una tappa cruciale del percorso intrapreso a livello mondiale nel 2015, quando il cibo e l’ambiente sono diventati protagonisti del dibattito sul futuro: da EXPO, alla sottoscrizione degli SDGs delle Nazioni Unite fino all’accordo sul clima di Parigi, nel giro di un solo anno il mondo ha iniziato davvero a cogliere l’importanza dei temi legati all’alimentazione e all’ambiente come cruciali per il futuro del nostro Pianeta”. E’ il commento di Marco Gualtieri, Presidente e Fondatore di Seeds&Chips, in occasione della presentazione romana. Una vera ‘rivoluzione alimentare’, che ancora in pochi stanno comprendendo in pieno, necessaria per affrontare gli scenari globali futuri. E non è un caso che particolare attenzione in questa edizione sarà rivolta all’acqua, bene primario troppo sprecato in alcune zone del mondo e troppo carente in altre, al centro delle sfide del futuro. Molti gli incontri e le conferenze che si svolgeranno durante la quattro giorni e numerosi gli speaker che si alterneranno sul palco, con le start up a giocare un ruolo da protagoniste. Ospiti attesi Howard Schultz, Executive Chairman di Starbucks, e l’ex Segretario di Stato americano, John F. Kerry, che interverrà sugli impatti del sistema alimentare sul clima globale e sulle politiche sostenibili. Tra le start up la svizzera Ambrosus Technologies GmbH, un ecosistema di blockchain open source che garantisce qualità e sicurezza ai prodotti alimentari e farmaceutici; la francese Algama, che produce micro alghe, uno dei superfood del futuro; Desolenator, depuratore di acqua attraverso un processo innovativo di distillazione particolare, dai Paesi Bassi; le americane LeanPath, principale fornitore globale di soluzioni hardware e software integrate per le istituzioni culinarie, Beyond Meat, produttore del rivoluzionario burger vegetariano composto da proteine vegetali che richiamano perfettamente quelle animali e Apeel Sciences, leader tecnologico e ambientale nel settore agricolo; dall’India Dishq, che sfrutta la scienza alimentare e i dati per comprendere e prevedere le preferenze di gusto delle persone e le italiane Tannico, il più grande negozio online di vino, Taste Srl – Vinhood, dedicata al mondo dell’enologia e Robonica, produttore di serre smart con un sistema di coltura idroponica casalinga completamente automatizzata.

    Grande attenzione, anche quest’anno, per i giovani ai quali saranno dedicati format innovativi e alcuni Teenovator, ragazzi dai 13 ai 19 anni particolarmente attivi nel settore della food innovation, apriranno le conferenza del Summit. Non solo, ritorna l’appuntamento con GiveMe5! in cui giovani innovatori avranno la possibilità di incontrare grandi leader e presentare loro, in 5 minuti, il proprio progetto, fare domande, trarre ispirazione per il futuro. E il 10 maggio assegnazione dei Seeds&Chips Awards, i premi di Seeds&Chips per i progetti più innovativi.

Back to top button
Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.