Attualità

Bonus fiscali e l’inversione del principio

La nuova proposta di politica fiscale del presidente Conte (dopo la lotteria degli scontrini) è imperniata sul bonus dall’11 al 19% per tutti i pagamenti tracciabili con carta, specialmente se utilizzata in settori professionali e commerciali indicati dal governi come “a Forte evasione fiscale”.

Dopo l’adozione della lotteria che confina il nostro Paese tra le  economie sudamericane la proposta di questo bonus fino a 2.000 euro direttamente sui conti correnti definisce il perimetro culturale e lo spessore di preparazione economica del governo, del suo presidente come dei dicasteri direttamente interessati.

Il prelievo fiscale si basa sul principio dell’utilità marginale decrescente del denaro e di conseguenza presenta aliquote maggiori e progressive in rapporto al crescere del reddito imponibile. Il rimborso attraverso un bonus fiscale si basa esattamente sulla applicazione del  principio opposto in quanto verranno premiate le fasce di reddito le quali adottino sì le carte per i pagamenti e risultino  quindi espressione di fasce di reddito più alte e con capacità di consumo superiori.

Si rimane basiti di fronte a questa banale quanto incredibile ed imbarazzante proposta di politica fiscale che è espressione di un assoluto contrasto  con i principi fondamentali della politica fiscale stessa.

Inoltre, ma non per questo meno importante , nella definizione di onestà dei contribuenti resa esplicita dal Presidente del Consiglio non viene più adottato il parametro di una professione onesta ma semplicemente quello relativo alle modalità di pagamento delle proprie disponibilità.

Il livello culturale espresso quindi dal Presidente Conte quanto dai responsabili del Ministero dell’Economia che sovrintende alle politiche economiche e fiscali emerge nella sua assoluta inconsistenza attraverso le scelte strategiche i cui simboli vengono rappresentati dalla lotteria degli scontrini e dal  bonus fiscale in relazione ai pagamenti con moneta elettronica.

Francamente…Il nostro Paese merita di più.

Tags
Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker