Attualità

Conservare in buona salute la biodiversità per salvaguardare la nostra vita

Sappiamo, ormai, più o meno tutti come sia importante conservare in buona salute la biodiversità per salvaguardare la vita della terra e cioè la nostra vita e noi italiani abbiamo la fortuna di vivere nel primo paese europeo per biodiversità, l’Italia ha, infatti, il maggior numero di specie vegetali e animali di tutta Europa.

Con criteri scientifici a livello mondiale si sono selezionate aree protette e predisposte linee guida note come liste rosse. In queste liste sono registrate le specie gravemente minacciate, quelle in pericolo e quelle ritenute al momento solo vulnerabili. Nella lista sono considerate anche  le specie quasi minacciate e quelle che destano minor preoccupazione, in questo modo si possono monitorare tutti gli eventuali nuovi problemi che si potrebbero incontrare e i miglioramenti che in alcune aree e per alcune specie  cominciano a vedersi.

Per individuare i livelli di rischio si utilizzano le liste predisposte dalla IUCN, l’Unione mondiale per la conservazione della natura. A questa organizzazione sono associati 221 tra Stati e agenzie governative, 1200 Ong e varie associazioni anche di popoli indigeni. L’organizzazione è presente in 160 paesi  ed ha più di 18.000 esperti che lavorano in sei commissioni mondiali le quali operano su varie aree geografiche a seconda del settore del quale si occupano.

Per tutti coloro che vogliano saperne di più e magari si sentano di voler contribuire, anche solo tenendo comportamenti che aiutino a preservare le specie a rischio, come le api o gli  insetti impollinatori, la scomparsa dei quali sarebbe una tragedia per tutta l’umanità, il sito del comitato italiano della IUCN è facilmente consultabile alla pagina www.lunch.it/liste-rosse-italian.php

Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button