In EvidenzaPolitica

Carlo Tognoli, per tutti ‘il Sindaco di Milano’

“Gli scontri con lui erano sempre intelligenti”. Con queste parole, che tanto lo rappresentano, si chiude l’intervista a Dorina, la moglie di Carlo Tognoli mancato, dopo una dura battaglia contro il covid, all’affetto della sua famiglia, dei tanti amici e di Milano. Sì, Milano ha voluto bene al sindaco Tognoli e non lo dimenticherà per la sua intelligenza e normalità, per il suo essere stato l’uomo che in anni difficilissimi ha saputo portare la città a nuova vita e confronto. Ricordo gli scontri in aula e le simpatiche chiacchierate alla buvette, confidenze umane fatte con la certezza che i rapporti personali rimanevano tali, racchiusi nell’animo di ciascuno mentre in aula ognuno faceva, con la necessaria durezza e la reciproca integrità, il suo lavoro. Furono anni difficili ma furono anche anni di ricostruzione e penso spesso a quante opportunità abbiamo tutti perso nel non essere riusciti ad evitare che la politica, la società, i partiti degenerassero come ora. Molti sono stati gli importanti incarichi istituzionali che Carlo Tognoli ha ricoperto ma per tanti è stato il suo essere sindaco di Milano, mentre sulle strade scorreva tanta insensata e criminale violenza, in un Consiglio Comunale dove diversi big nazionali si scontravano e si incontravano, a rimanere nella memoria e nell’affetto.

Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker