Costume e Società

Non sempre il web è la via migliore per scegliere un amico a quattro zampe

Il Patto Sociale ha, in diverse occasioni, lanciato un allarme per invitare tutti coloro che volevano prendere un cane a non rivolgersi al web soprattutto per gli acquisti. Infatti sui siti si sono consumate moltissime truffe, come testimoniano le diverse indagini, seguite da arresti, svolte da carabinieri e polizia. Nelle truffe erano e sono coinvolte persone apparentemente insospettabili oltre a noti truffatori. In questi giorni anche l’ANMVI lancia un nuovo allarme perché, proprio negli anni della pandemia, le truffe sono aumentate.

Purtroppo in Europa il traffico di animali viaggia per la massima parte sul web. In Italia il traffico di animali da compagnia è un reato ma ora occorrerebbe una legge che vietasse l’acquisto on line di animali. Se è possibile vedere sui siti foto e caratteristiche dell’animale che si vuole comperare poi dovrebbe essere obbligatorio vedere l’animale dal vivo presso l’allevamento o il negozio e l’acquisto deve essere fatto solo dopo aver visionato anche tutti i documenti e, sarebbe meglio, anche la madre del cucciolo. Solo così si può essere certi della salute dell’animale che si acquista e dare un duro colpo al traffico di cuccioli che arrivano da paesi esteri e che sono trasportati in condizioni terribili che spesso portano a gravi malattie o alla morte in tenera età.

Chi desidera avere un amico peloso deve, per la sua sicurezza e per quella del animale, rivolgersi a centri di vendita legali che devono fornire tutti i documenti necessari e validi ed essere responsabili per l’eventuale insorgere di patologie nei primi mesi di vita dell’animale. Ma per avere un cane o un gatto che diventi un compagno di vita ci si può rivolgere anche ai rifugi e canili ufficiali che ospitano migliaia di cani e gatti abbandonati spesso anche cuccioli. Salvare la vita ad un animale abbandonato, ad un cucciolo, che in canile crescerebbe senza quel valore affettivo che è tanto necessario per avere una vita equilibrata, è una bella scelta e chi la farà sarà ampiamente ricompensato perché gli animali salvati hanno ancora più affetto da dare.

Cerchiamo di contribuire tutti a debellare il traffico illecito che procura tante sofferenze agli animali e un danno economico ed affettivo a chi li compra, perché spesso questi animali che arrivano illecitamente dall’estero hanno gravi patologie, mentre sono grandi i guadagni illegali dei malfattori e dei loro complici.

Mostra altro

Articoli Correlati

Back to top button