Europa

La Commissione approva un regime italiano da 407 milioni di € a sostegno delle imprese di alcuni comuni

La Commissione europea ha approvato un regime italiano da 407 milioni di € a sostegno delle imprese attive nei comuni colpiti dai terremoti del 2009 e del 2016 nel contesto della pandemia di coronavirus e dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Il regime è stato approvato nell’ambito del quadro temporaneo per gli aiuti di Stato e del quadro temporaneo di crisi. Il regime sarà aperto alle imprese di tutte le dimensioni ubicate in determinati comuni delle regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. La misura mira a ridurre il rischio di perturbazioni economiche cui devono far fronte le imprese che hanno una sede legale o operativa nei comuni interessati e che sono state duramente colpite dagli effetti socioeconomici della crisi dovuta alla pandemia di coronavirus e all’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Nell’ambito del regime il sostegno pubblico prenderà la forma di sovvenzioni dirette e prestiti a tasso agevolato.   La Commissione ritiene che il regime italiano sia in linea con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo e nel quadro temporaneo di crisi. In particolare, gli aiuti valutati nell’ambito del quadro temporaneo i) non eccedono l’1% del bilancio totale del regime per destinatario e ii) andranno a beneficio degli investimenti in beni materiali e immateriali, ma non di investimenti finanziari. Gli aiuti valutati nell’ambito del quadro temporaneo di crisi non superano i 400 000 € per impresa. Inoltre, il sostegno pubblico sarà concesso entro il 31 dicembre 2022. La Commissione ha ritenuto pertanto che la misura è necessaria, appropriata e proporzionata i) per porre rimedio a un grave turbamento dell’economia di uno Stato membro in conformità dell’articolo 107, paragrafo 3, lettera b) TFEU e ii) per agevolare lo sviluppo di talune attività importanti per una ripresa sostenibile dell’economia, in conformità dell’articolo 107, paragrafo 3, lettera c) TFEU. Su queste basi la Commissione ha approvato la misura in quanto conforme alle norme dell’Unione sugli aiuti di Stato.

Fonte: Commissione europea

Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button