RubricheToghe e Teglie

Toghe&Teglie: spaghetti alla moda di Maurizio

Maurizio Condipodero

Cari amici lettori, buona settimana a tutti da Maurizio Condipodero, della sezione calabra di Toghe & Teglie: è per me un privilegio proporvi questo piatto – che può considerarsi anche “un piatto unico” – insolito, facile da realizzare e leggero nei limiti in cui la cultura del Sud lo consente.

Bando agli indugi: In una padella mettete del burro (tanto e di ottima qualità), alici sott’olio (abbondanti), crema di alici (di questa non molta, altrimenti si eccede in sapidità), una grattugiata di scorza di limone e fate cuocere a fuoco moderato facendo amalgamare bene gli ingredienti.

Nel frattempo, preparate un pentolino dove verranno cotte delle uova in camicia. Vi devo spiegare come si fanno, no vero?

Dopodiché, in un padellino fate tostare del pane di grano duro tagliato a tocchetti con olio ed un po’ di crema di alici.

Infine, fate bollire in un infuso di bucce di limone (preparato il giorno prima mettendo a macerare le bucce di due limoni in un paio di litri di acqua) e quando inizia il bollore salate l’acqua (attenzione a non esagerare perché ci sono già le alici) e mettetevi a cuocere gli spaghetti (io ho usato quel formato che si chiama struncatura, tipico della zona di Palmi e Gioia Tauro) e, in ogni caso, occorre una pasta ruvida che trattenga bene i condimenti.

Un paio di minuti prima del termine suggerito, scolate, unite la pasta alla padella ove sono in attesa burro ed alici completate la cottura amalgamando il tutto mentre, a latere, vi occuperete delle uova in camicia regolandovi sui diversi tempi di cottura e renderli uniformi alla fine.

Impiattate, sistemate sulla sommità di ogni porzione di pasta un uovo in camicia, aggiungete il pane abbrustolito e con un taglio delicato create  “l’effetto lava” facendo colare un po’ di tuorlo.

Dimenticavo: per le dosi vale sempre il sentimento.

Datevi da fare ai fornelli e…buon appetito!

Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Vedi anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio