Costume e Società

Gli Slovacchi onorano il 70° della scomparsa di Benedetto Croce con la prima edizione slovacca del saggio ‘Perché non possiamo non dirci “cristiani”’

Il 30 novembre prossimo la casa editrice cattolica Lúč presenta a Bratislava la traduzione slovacca del celebre saggio di Benedetto Croce Perché non possiamo non dirci “cristiani. E’ un breve saggio scritto da Benedetto Croce nel 1942, nel quale l’autore sostiene che il Cristianesimo ha compiuto una rivoluzione «che operò nel centro dell’anima, nella coscienza morale, e conferendo risalto all’intimo e al proprio di tale coscienza, quasi parve che le acquistasse una nuova virtù, una nuova qualità spirituale, che fino allora era mancata all’umanità» che per merito di quella rivoluzione non può non dirsi “cristiana”. (https://it.wikipedia.org/wiki/Perché_non_possiamo_non_dirci_%22cristiani%22)

Il saggio è stato tradotto da Stanislava Moyšová della Cattedra di romanistica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Comeniana di Bratislava ed è introdotto da Jozef Rydlo, membro dell’Istituto Slovacco.

Mostra altro

La redazione

Essere sempre sul pezzo è una necessità fondamentale per chi fa informazione sul web nel terzo millennio. Noi del Patto Sociale abbiamo tentato di fare di questa necessità una virtù, lanciando un progetto ambizioso per una realtà in continua crescita come la nostra.

Articoli Correlati

Back to top button