Euroap

  • Da Bruxelles 3 miliardi di euro in aiuti all’Europa orientale, Tunisia, Giordania per affrontare il post Covid-19

    La Commissione europea ha annunciato un pacchetto di assistenza macrofinanziaria da 3 miliardi di euro per dieci paesi dell’allargamento e dei paesi vicini, per aiutarli ad affrontare l’impatto economico di Covid-19. Una volta che il Consiglio e il Parlamento avranno approvato la proposta, sarà erogata la prima rata dei prestiti che sarà disponibile per un anno, “in termini estremamente favorevoli per aiutare tali paesi a coprire le loro immediate e urgenti esigenze di finanziamento”. La seconda parte potrebbe essere erogata nel quarto trimestre del 2020 o nella prima metà del 2021. L’Ucraina riceverà il maggior importo di fondi, con 1,2 miliardi di euro. Al di fuori dell’Europa, 600 milioni saranno assegnati alla Tunisia e 200 alla Giordania. Mercoledì scorso, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha twittato dicendo che la decisione della Commissione di fornire al paese più di un terzo dei fondi “dimostra che l’Ucraina aveva ragione a fare la sua scelta europea”.

  • Dal 21 novembre in vigore il trattato di libero scambio Ue-Singapore

    Entrerà in vigore il 21 novembre il trattato di libero scambio fra l’Ue e Singapore. Gli Stati dell’Unione hanno adottato l’8 novembre la decisione sull’accordo che permetterà di rafforzare le relazioni fra l’Europa e la repubblica asiatica, che è il più grande partner commerciale dell’Unione nella regione. Gli scambi di beni fra le due parti valgono in totale oltre 53 miliardi di euro, a cui se ne aggiungono altri 51 miliardi nel commercio di servizi.

    L’accordo prevede che Singapore elimini tutti i dazi rimanenti su alcuni prodotti europei, come le bevande alcoliche, e mantenga l’attuale accesso ‘duty-free’ ai prodotti europei per cui già vige questo regime. Dall’altro lato, l’Ue toglierà i dazi a oltre l’80% delle merci importate da Singapore e rimuoverà le tariffe doganali restanti nei prossimi anni. Barriere tecniche verranno rimosse anche in diversi settori come quello elettronico, automobilistico, farmaceutico, delle energie rinnovabili e dei prodotti di origine animale o vegetale. Ue e Singapore hanno concluso anche un accordo per la protezione degli investimenti, che però entrerà in vigore solo una volta ratificato da tutti gli Stati membri.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker