Artico

  • Cina e Russia si preparano a sfruttare la rotta dell’Artico

    Cina e Russia – come riferisce il Transatlantico diretto da Andrew Spannaus – stanno costruendo nuove rompighiaccio a reazione nucleare per utilizzare la rotta artica, la via più breve che unisce l’Atlantico al Pacifico. Il China General Nuclear Power Group ha svelato che Pechino sta approntando rompighiaccio lunghe 152 metri, larghe 30 e alte 18, per un peso di 30.000 tonnellate. Di poco più lunghe e pesanti delle attuali rompighiaccio russe classe Arktika, si muoveranno fra i ghiacci grazie a due reattori ad acqua pressurizzata da 25 MW (finora la Cina ha utilizzato rompighiaccio a motore diesel, le Xue Long (Drago di neve). Nei cantieri di San Pietroburgo la Russia ha invece avviato la costruzione delle rompighiaccio Progetto 22220: non si hanno dettagli del progetto ma pare che le navi in via di allestimento siano ancora più grandi delle rompighiaccio cinesi.

Close

Adblock Rilevato

Ti preghiamo di supportarci disabilitando il tuo ad Block su questo dominio.